DOMENICA 28 APRILE – DA P.S. STEFANO AI RONCONALI ED ARRIVO IN PIAZZA PER LA FESTA

Domenica 28 aprile, partiremo da Via Spaccabellezze, per arrivare nei pressi della Torre dei Ronconali, e sostare un po’ lì, prima di scendere verso la piazza di Porto S.Stefano, passando dalle Crocine e Calagrande alta.

Ritrovo alle 8,45 di fronte al Cantiere Navale di Porto S.Stefano con partenza alle 9,00.

Chi viene da fuori cerchi di arrivare un pochino prima; lo aiuteremo a parcheggiare al meglio.

Trekking di 10/12 km con la salita finale per raggiungere i Ronconali, dura ed impegnativa. e durata totale all’incirca di 3 ore e mezzo. ma; lo aiuteremo a parcheggiare al meglio.

Al termine della camminata, chi vorrà, potrà approfittare della concomitanza con la Festa

di Primavera che si svolge nella piazza Porto S.Stefano, punto di arrivo del nostro trekking.

Ci sono degli stand popolari, dove si potranno gustare pesce fritto, salsicce e bruschette ad un passo dal mare.

Il luogo è molto bello e diversi camminatori locali iscritti al GAT, vi aderiranno.

C’è la solita raccomandazione di portare scarpe comode, possibilmente da trekking, racchette, cappello ed acqua abbondante.

Chi viene con noi per la prima volta, trova il modulo da scaricare e compilare su questo sito.

La Torre dei Ronconali vista da Capodomo e la locandina della festa

 

GUIDA ARGENTARIO TREKKING

E’ uscita finalmente la guida trekking dell’ Argentario, completa di tasca con dentro la nostra cartina del trekking; sarà in vendita nelle librerie a 13 euro, per gli iscritti al GAT costerà 10 euro.
Chi la vuole, può prenotarsi, rispondendo a questa mail.
                Il Presidente                                                                                                      Il Segretario
        Angela della Monaca                                                                                             Andrea Loffredo

DOMENICA 14 APRILE – PULIZIA STRADA DEI FARI E TREKKING SUL SENTIERO DEL MONACO

Come avrete già visto nel precedente comunicato, domenica 14 aprile, il GAT, con il patrocinio ed in collaborazione con il comune di Monte Argentario, ha indetto una giornata di pulizia e risanamento di un tratto del percorso N° 1 della nostra mappa dei sentieri.

L’appuntamento è per le ore 9 in località Siluripedio (per chi non conosce la zona, in fondo al paese, dopo l’hotel la Caletta) dove si potranno parcheggiare le auto.

Percorreremo il sentiero dei Fari, che presenta verso la fine un’area abbastanza estesa da pulire: non ci sono solo le solite bottiglie e lattine, ma troveremo anche copertoni, bidet, ed altra roba grossa.

Saremo assistiti dal comune, che con la cooperativa di supporto, ci metterà a disposizione sacchi, ceste e corde per portare verso la strada i rifiuti.

Ci sarà un camioncino, sul quale ammassare i rifiuti: si raccomanda di portarsi guanti da lavoro o da giardinaggio robusti ed un abbigliamento consono alla giornata.

Terminato il lavoro chi vorrà, potrà partecipare al trekking che faremo su un nuovo sentiero creato dai runners; dal Faro alla spiaggia della Cacciarella: noi l’abbiamo chiamato il “Sentiero del Monaco”, dal nome di uno scoglio che incontreremo sul cammino.

Anche alla Cacciarella, raccoglieremo i rifiuti leggeri (bottiglie, plastica, lattine, polistirolo ecc.) e mettendoli nei sacchi li lasceremo sulla panoramica, in un punto stabilito dalla cooperativa, che passerà poi a ritirarli.

Il sentiero che faremo non è lungo, ma molto bello; c’è qualche punto un po’ scosceso e scivoloso; c’è l’obbligo di indossare scarpe adatte per il trekking e portarsi almeno una racchetta da trekking.

Chi vorrà, si fermerà a mangiare al sacco sulla bella spiaggetta.

Vista l’ eccezionalità dell’iniziativa, non ci sarà l’obbligo di iscrizione al GAT, (anche se è ben accetta) bisogna però compilare obbligatoriamente la liberatoria, scaricando il modulo su questo sito.

Uno scorcio della spiaggetta della Cacciarella

DOMENICA 31 MARZO – CASTIGLIONE D.PESCAIA – SEMI-ANELLO DELL’EREMO DI S.GUGLIELMO

Domenica31 marzo faremo un trekking nella zona di Castiglione della Pescaia.

L’abbiamo scelta come camminata perchè pur se la trasferta è un po’ lontana, la bellezza, i panorami e la suggestione del percorso ci ripagherà dell’ alzata mattutina.

Il trekking che faremo è un semi-anello; per questo c’è bisogno della vostra collaborazione, perchè dopo aver parcheggiato tutti nel piazzale Salebro, nei paraggi di Riva del Sole,(punto di partenza della camminata) ci conteremo e dovremo portare alcune auto nel punto d’arrivo (4 km circa la distanza) e ci sarà da riportare indietro quelle 4/5 persone.

All’arrivo poi, le stesse 4/5 persone riaccompagneranno gli autisti che avevano lasciato l’auto al punto di partenza per recuperarla e ci troveremo poi di nuovo al punto di arrivo per i saluti. Come detto, il percorso è bello; all’inizio c’è una salita impegnativa, poi si camminerà bene fino alle rovine dell’eremo di San Guglielmo, un luogo suggestivo e carico di storia, vicino al quale c’è un’area organizzata con tavoli e panche dove potremo rifocillarci e riposarci un po’, naturalmente con il pranzo al sacco.

Lungo la strada del ritorno, troveremo poi l’acquedotto Ximeniano, grandiosa opera idraulica, servita all’epoca per portare l’acqua fino a Castiglion della Pescaia.

Il percorso è di 14/15 km, ma si potrà andare con relativa calma, considerando l’ora legale.

La partenza da Porto S.Stefano è alle 8,45 dal Cantiere Navale e da Orbetello alle 8,50 di fronte ad Andreini Giocattoli (ex Coop) ci troveremo e ci compatteremo tutti al distributore della Tamoil, dopo l’uscita di Talamone; dovremo partire tassativamente alle 9,10, cerchiamo di non attardarci troppo al bar.

Partiremo tutti insieme per Castiglione, passando dalla strada di Marina di Grosseto (SS 158 delle Collacchie) e contiamo di arrivare al parcheggio di Piazzale Salebro a Castiglione alle 10 circa.

C’è la solita raccomandazione di portare scarpe comode, possibilmente da trekking, racchette, cappello ed acqua abbondante.

Chi viene con noi per la prima volta, trova il modulo da scaricare e compilare su questo sito.

Nella foto, l’ Eremo di san Guglielmo

DOMENICA 17 MARZO – MONTIANO- SUL MONTE BOTTIGLI

Domenica 17 marzo faremo il primo trekking della stagione un po’ più lontano dall’ Argentario : andremo sul Monte Bottigli, vicino Montiano.
Presentiamo il percorso, che non sarà ad anello; saliremo sul Monte Bottigli (318 metri s.l.m.). per una salita lunga e dolce, a parte uno strappetto iniziale.
Il trekking non sarà faticosissimo, anche se lunghetto, infatti è di 7/8 km a salire ed altrettanti a scendere; all’inizio si camminerà nella bella macchia mediterranea, con un fitto sottobosco; la seconda parte è invece  su strada bianca, ma con magnifici panorami sulla Maremma e sull’ Arcipelago Toscano; al culmine si raggiungerà una Croce di Ferro che fu apposta per un giubileo del secolo scorso.
Ci troveremo tutti nel piazzale di fronte al Bar Garabombo, in località “La barca del Grazi” alle 8,55, con partenza tassativa alle 9,00.
Invece chi parte da Porto S.Stefano si ritrova al Cantiere Navale alle 8,30.
Chi vuole, si può fermare per il pranzo al sacco, ci sarà anche chi tornerà a casa a mangiare.
Il percorso si compie in 3 ore e mezzo/4  andata e ritorno,  secondo il proprio ritmo.
Sono sempre consigliate scarpe e bastoncini da trekking.
Chi viene con noi per la prima volta, trova il modulo da scaricare e compilare su questo sito.
Montiano, con il Monte Bottigli sullo sfondo

DOMENICA 3 MARZO ORBETELLO SCALO – ANELLO DEI RUDERI DI SANT’ANGELO

DOMENICA 3 MARZO – ANELLO DI SANT’ANGELO

Dopo circa tre anni dall’ultima volta, ripeteremo il trekking ad anello, che partirà dalla Strada del Priorato fino ai ruderi di Sant’ Angelo, passando sopra alla Parrina.

Il percorso, molto bello e panoramico, all’inizio è pianeggiante, procede poi con una lunga salita, non proibitiva, ma dura.

In cima alla collina, c’è la nostra meta, i ruderi di Sant’ Angelo: un ex monastero benedettino, di epoca medioevale.

Percorso di 12- 13 km con tempo di percorrenza totale di 3 ore e mezza circa.

Partenza dal Cantiere Navale di Porto S.Stefano alle 8,45, con ulteriore ritrovo alle 9 davanti a Andreini Giocattoli, di fronte all’ex Coop; da lì ci muoveremo in direzione Grosseto, con uscita appena dopo la polizia stradale di Orbetello Scalo.

Chi vuole tornare a casa per il pranzo, consideri 50′ per la discesa fino alle auto

Chi rimane fuori tutto il giorno, si porti da mangiare al sacco e consideri che molto probabilmenteci sarà la possibilità di usufruire di un punto ristoro (tavoli e panche).

Proprio per organizzarci per i posti a sedere, è gradita una conferma al pranzo al sacco entro venerdì 1 marzo a info@trekkingargentario.it

Raccomandiamo di indossare un abbigliamento adatto alla stagione, con scarpe idonee al trekking.

Chi viene con noi per la prima volta, trova il modulo per l’iscrizione (10 euro annuali) su questo sito.

Vigneto con sullo sfondo la collina del trekking

 

DOMENICA 17 FEBBRAIO – PORTO ERCOLE- DA FORTE STELLA AI GIANNONI E RITORNO AD ANELLO

Questo trekking si svolge nella parte Sud dell’Argentario, vicino Porto Ercole.

I ritrovi saranno a Porto S. Stefano, al Cantiere Navale alle 8,40 e successivamente a Porto Ercole, nella piazza del mercato alle 9,00; da lì, senza perdere troppo tempo, trasferimento a Forte Stella, dove si lasceranno le macchine.

Quest’anno faremo il percorso già fatto in precedenza al contrario, andremo prima sulla Panoramica ed ad un certo punto (nei pressi dell’Avoltore) ci inerpicheremo in salita verso la zona chiamata dei Giannoni, scoprendo così panorami inediti con affacci su torri, forti e scogliere della costa di Porto Ercole.
Dopo la sosta per riposarci un po’, riprenderemo la salita fino a ricongiungersi con l’itinerario numero 17 del GAT, per tornare a Forte Stella.
Trekking di 10-11 km, da compiere in 3 ore e mezzo circa; percorso non difficile con un’unica salita, anche se abbastanza impegnativa, da compiere ciascuno con il proprio passo.
C’è pure un gruppo del GAT che non rientra a casa per il pranzo, ma prosegue, grosso modo verso le zone di Punta Telegrafo, per scoprire i panorami della costa Sud dell’Argentario mangiando al sacco, con magnifiche viste di fronte.

Raccomandiamo di indossare un abbigliamento adatto alla stagione, con scarpe idonee al trekking e sono consigliate le racchette.

Chi viene con noi per la prima volta, trova il modulo per l’iscrizione (10 euro annuali) sulla homepage di questo sito
Uno dei panorami, dai Giannoni

PROGRAMMA USCITE MESI DI FEBBRAIO-MARZO

Abbiamo stilato il calendario delle uscite per febbraio e marzo, lo pubblichiamo, tenendo conto che lo stesso può subire modifiche in caso di condizioni meteo sfavorevoli o particolari situazioni; in ogni caso contiamo di recuperare le eventuali uscite rimandate, nelle domeniche mancanti nel calendario.
17/2  Argentario – Porto Ercole – DA FORTE STELLA AI GIANNONI E RITORNO (AD ANELLO)
3/3 – Orbetello  –   DALLA STRADA DEL PRIORATO AI RUDERI DI S.ANGELO E RITORNO
17/3 – Montiano –  TREKKING NELL’ AREA DEL MONTE BOTTIGLI –
31/3 – Castiglione della PESCAIA – ANELLO SENTIERO EREMO DI S.GUGLIELMO
Seguiranno dettagli precisi sui percorsi, diversi giorni prima delle uscite.

DOMENICA 10 FEBBRAIO – DALLA SPIAGGIA DELLA CANTONIERA AL POZZARELLO DAL MONTE CALZOLARA

Domenica 10 febbraio recupereremo il trekking rimandato domenica scorsa, con un percorso un pochino più breve, ma bellissimo.

Si partirà dalla spiaggia della Cantoniera, dove una serie di scalinate ci accompagnerà nei sentieri che passando sopra l’abitato di P.S.Stefano ci mostreranno il paese da un’insolita posizione; molto suggestiva ed ai più sconosciuta.

Ci incammineremo sopra Monte Po’, passeremo sotto la Torre dell’Argentiera, e dopo essere risaliti all’Olmo, scenderemo dal Monte Calzolaia, fino al Pozzarello.

La partenza è fissata per le 9,00 dalla Cantoniera; con ritrovo alle 8,50 al Cantiere Navale per chi abita a P.S.Stefano,  chi invece arriva da fuori potrà lasciare l’auto in fondo al Pozzarello, nel parcheggio a destra, dopo l’ albergo Baia d’ Argento : (ci sono 2 ore di sosta, ma si può largheggiare un po’ vista la stagione) e da lì alle 8,50 di buon passo, verso “il punto di partenza.

I due gruppi si incontreranno poi alla Cantoniera, dove parte la passeggiata.

Percorso di circa 10 km che non presenta grossissime difficoltà, ma con un po’

di saliscendi e qualche strappetto ripido, con tempo di percorrenza di 3 ore circa.

Raccomandiamo di indossare un abbigliamento adatto alla stagione, con scarpe idonee al trekking.

Chi viene con noi per la prima volta, trova il modulo per l’iscrizione (10 euro annuali) su questo sito.

Il punto di partenza del trekking in una precedente uscita